Crea sito

Benvenuti Nel Nostro Meraviglioso Paese!!/9

Io ho capito una cosa: sono giovane, è vero, ma ormai Tremonti lo vedo muoversi sulla scena politica da una decina d’anni e so per certo che, in qualunque modo si muova, l’esito delle sue manovre sarà sempre lo stesso, e cioè darlo in culo al cittadino (e perdonate la finezza). Ora ne scopro una nuova, un decreto legge nascosto tra i numerosi altri voluti dal governo: la storia è interessante, ve la racconto. Il 25 giugno 2008 il governo presenta il dl 112/2008, che disciplina tutta una serie di interventi in particolar modo in materia di tagli. Questo decreto, col favore del solleone estivo, viene trasformato in legge col nome di legge 133/2008, per la precisione lo scorso 5 agosto, e al suo interno compare ad un certo punto, tra gli articoli 23 (sulle Modifiche alla disciplina del contratto di apprendistato) e 24 (il cosiddetto Taglia- leggi) un nuovo articolo, chiamato articolo 23- bis, che non era presente nella prima stesura del decreto, presentata come detto precedentemente in giugno. Ci sarà qualcosa da nascondere? L’atteggiamento in effetti è sospetto… e come sempre, quando si ha a che fare con la banda del buco, a pensar male va a finire che ci si azzecca. Siete curiosi di sapere cosa sancisca questo articolo aggiunto con tale e tanta circospezione, passato sotto sostanziale silenzio da tutta la stampa ufficiale e dimenticato in un angolo dai più (anche da me, in effetti) fino ad oggi? Semplice. Il suo titolo è "Servizi pubblici locali di rilevanza economica" e sostanzialmente sancisce la privatizzazione dell’acqua e la sua trasformazione in merce. Pare che se ne sia accorto quasi subito Alex Zanotelli (leggi qui), e in seguito anche altri (qui, qui, qui e qui), ma la sostanza è molto semplice: ci hanno venduto anche l’acqua. Ergo, ci conviene dotarci tutti quanti di pozzo, perchè questi adesso ci faranno neri. Come si sancisce infatti al comma 5 del suddetto articolo, "Ferma restando la proprietà pubblica delle reti, la loro gestione può essere affidata a soggetti privati" e, per proseguire al comma 10,

Il Governo, su proposta del Ministro per i rapporti con le regioni ed entro centottanta giorni alla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, sentita la Conferenza unificata di cui all’articolo 8 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, e successive modificazioni, nonche’ le competenti Commissioni parlamentari, emana uno o più regolamenti, ai sensi dell’articolo 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n. 400, al fine di: […]
d) armonizzare la nuova disciplina e quella di settore applicabile ai diversi servizi pubblici locali, individuando le norme applicabili in via generale per l’affidamento di tutti i servizi pubblici locali di rilevanza economica in materia di rifiuti, trasporti, energia elettrica e gas, nonche’ in materia di acqua […]

Il pacco è servito, con la tacita approvazione di PD e banda (quelle che, senza vergogna, ci ostiniamo a chiamare "opposizioni") e col favore dell’estate. Un pò come avvenuto con il decreto Gelmini- Tremonti che rottama le università, l’istruzione pubblica e la ricerca di base in questo paese. Credo che quello che adesso si debba fare è diffondere la notizia. Quindi, diffondere, diffondere, diffondere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *