Per il pane, le rose e un sacco di altre buone ragioni: “Pride”, di Matthew Warchus (2014)

Breve (ma necessaria) premessa: io ho un cuore tenero. Lo ammetto candidamente perché ritengo che, per chi condivide con me questa condizione, sia meglio essere preparato a quello che lo aspetta: questo film riserva diversi momenti di commozione pura, di trasporto emotivo molto forte. E badate bene, non si tratta di retorica, o sentimentalismo usa e getta: si tratta di … Continua a leggere

“The Imitation Game” (2014): Alan Turing, il codice Enigma e il potere dei segreti

“Sono le persone che nessuno immagina che possano fare certe cose, quelle che fanno cose che nessuno può immaginare.” Immaginate di essere un interrogatore, una persona (non importa quale sia il suo sesso) impegnata in un gioco: vi indicherò come C. Avete di fronte, senza poter entrare in contatto diretto con loro, due altre persone, una di sesso maschile e … Continua a leggere

Being Nick Cave: “20000 Days On Earth”, di Iain Forsyth e Jane Pollard (2014)

Tornate col pensiero alla maggior parte dei documentari musicali che avrete senz’altro visto nella vostra vita: si sarà trattato, probabilmente, di riprese dal vivo della band durante i concerti, intervallate da backstage inediti, interviste ai musicisti, membri del management e, di quando in quando, familiari, brevi istantanee di viaggio durante gli spostamenti di un grande tour. Un certo modo di … Continua a leggere

La dialettica dello sguardo: “Il Sale della Terra”, di W. Wenders e J. Ribeiro Salgado (2014)

E infine, all’inizio di Dicembre, sono riuscito a vedere questo film. Scrivo “infine” perché, come potrete immaginare, riuscire a beccare certe opere nella programmazione dei cinema nell’era del multiplex è più che un’impresa, purtroppo. Forse (dico forse) la situazione attuale della distribuzione cinematografica dovrebbe spingere ad una riflessione: per fortuna, resistono alcuni piccoli cinema che proiettano opere comunque di qualità … Continua a leggere

Cat Power + The National live (Lucca Summer Festival, 26/07/2014)

Luglio, pur col bene che gli si può volere, giunge al termine, ma lo fa senz’altro lasciando un ottimo ricordo, e questo lo si deve al concerto di ieri sera, chiusura del RadioDue Lucca Summer Festival 2014, affidata ai The National con, in apertura, la meravigliosa Cat Power. E quest’ultima è stata senz’altro un dono inatteso: quando ho comprato i … Continua a leggere

Un martedì sera a Firenze coi Low (Teatro Puccini, 5/11/2013)

Lo ammetto: è stata soprattutto una coincidenza “numerica” a convincermi definitivamente a comprare un biglietto per il secondo concerto dei Low nel giro di circa sei mesi. 11/5 e 5/11: date troppo coincidenti per non attrarre morbosamente la mia attenzione. Va da sé che di buoni motivi per non mancare un appuntamento del genere (intendo dire, buoni sul serio) ce … Continua a leggere

In memoria di David Foster Wallace (12/09/2008-12/09/2013)

Sono trascorsi ormai cinque anni dal suicidio di David Foster Wallace. Si può definire “amica” una persona della quale non si conosce altro che la parola scritta? I racconti, i romanzi, i saggi e i reportage giornalistici declinati in uno stile tutto personale? Mi sembra assolutamente ovvio considerare David Foster Wallace un mio amico, per quanto non lo abbia mai … Continua a leggere

“To The Wonder”, di Terrence Malick

“Soglia: oh, pensa che è, per due che si amano logorare un po’ la propria soglia di casa già alquanto consunta, anche loro, dopo dei tanti di prima, e prima di quelli di dopo… lievi.” (Rainer Maria Rilke, La Nona Elegia, tratta da Elegie Duinesi) Alla fine anch’io ce l’ho fatta, a vedere questo film: un traguardo doppiamente importante, se … Continua a leggere

The National Live (Ex Ippodromo del Galoppo, Milano, 1/7/2013)

Se la fantasia di Roger Waters è stata in grado di far planare dolcemente un enorme maiale tra le ciminiere della Battersea Power Station di Londra sulla copertina di un ben noto album dei Pink Floyd, c’è da chiedersi a chi o cosa si debba il famelico stormo di zanzare che si è abbattuto sul concerto dei National tenuto lo … Continua a leggere

Metti un sabato sera coi Low… (Teatro Antoniano, Bologna, 11/5/2013)

E poi c’è anche un tipo di musica che, regolarmente, è in grado di riconciliarti con te stesso nell’ondivaga marea che trasporta incurante i rimasugli di tutti i giorni. Per fare un esempio, la musica dei Low: in vent’anni di onorata carriera, la band di Duluth, Minnesota, è stata in grado, con ammirevole costanza e un passo dietro l’altro, di … Continua a leggere